Home Panel

Viaggio tra le rose

Cari amici,
consultando il nostro catalogo vi accorgerete che le rose elencate sono prevalentemente rose antiche e vi chiederete subito cosa s'intenda per rose antiche.

Non esiste una linea di demarcazione definitiva tra rose antiche e moderne dal momento che sono entrambe ibridi, frutto di incroci, ma esiste un albero genealogico diverso.

Nella prima metà dell'Ottocento vengono portate in Europa le prime rose Tè o Tea (originarie della Cina e frutto di ibridazioni tra rose cinesi e R. gigantea), queste rose incrociate ad altre daranno origine a delle nuove rose: gli ibridi di Tè dalle quali discenderanno le rose moderne. Le nuove rose, ottenute ai primi del Novecento, segnano la linea di confine con le rose precedenti che oggi chiamiano antiche.

Ma ciò che veramente determina la differenza tra le rose antiche e le moderne ̬ dato dal portamento, dalla forma dei fiori e delle foglie, dal profumo e dalla resistenza alle malattie. Per questo motivo le abbiamo scelte e ci auguriamo di diffonderle tra un pubblico sempre più vasto che sarà ripagato con generosità della scelta fatta. Sì perché riteniamo molto importante ricordare che per avere dei buoni risultati bisogna saper scegliere la rosa giusta per il luogo in cui verrà piantata tenendo presente vari fattori: l'esposizione, lo spazio di cui si dispone e, non ultimo, quel che si ̬ disposti a dare a quella rosa.

Ogni catalogo non è un semplice elenco di specie e varietà, il catalogo rappresenta la scelta del coltivatore. Il nostro catalogo presenta una scelta varietale determinata dal gusto, dal clima, dalla considerazione delle modeste esigenze idriche e dalla bassa manutenzione. Oggi, più che mai sappiamo che un terrazzo fiorito, un balcone, per non dire, un giardino sono un lusso che solo l’attesa e la gioia di una fioritura ci inducono a concederci. Abbiamo cercato di accontentare ogni esigenza, troverete in catalogo rose da vaso e veri giganti, rose da unica fioritura e rose rifiorentissime, si tratta solo di accettare la sfida.

Avviso Impotante:

Fino a gennaio sono disponibili rose a radice nuda

Piccola nota sui nomi delle rose

Noterete dei caratteri diversi nel modo in cui sono scritti i nomi delle rose. Per le rose antiche si usano termini latini in corsivo. Il primo nome indica il genere: Rosa, il secondo designa la specie o sezione botanica, ad esempio Rosa canina. Il terzo indica il nome del botanico che per primo l'ha descritta: Rosa canina L(inneus).
Dopo il nome della specie viene indicata, in caratteri normali, la varietà all'interno della specie: Rosa carolina plena o Rosa gallica versicolor L.
In generale tutte le rose botaniche sono indicate in latino e gli ibridi, gli incroci, sono evidenziati da un x. Le varietà orticole, frutto di ibridazioni naturali o dovute all'uomo sono indicate in caratteri normali.